13 gennaio 2012

Il mestiere dell'inviato speciale raccontato da due decani del giornalismo italiano

Il 21 e 22 gennaio a Milano l'agenzia fotografica Parallelo Zero organizza "Professione reporter", un workshop speciale dedicato ad approfondire il mondo del fotogiornalismo con due docenti d'eccezione; Ettore Mo e Luigi Baldelli. Mo e Baldelli lavorano insieme dal 1995 e hanno raccontato più di 100 reportage per il Corriere della Sera. Storie di guerra, di rivolta, di violazione dei diritti umani, di conflitti sociali.

Il workshop si articola in due giorni di lavori, durante i quali si spiegherà come si trova una storia, i criteri di scelta, le ricerche da fare prima di partire, come si prepara e pianifica un reportage in aree difficili e non, come ci si muove e ci si relaziona con gli altri una volta sul posto.

In un mondo dove l'informazione viaggia attraverso le fibre ottiche e tutto si trasforma in "bit", si metterà in risalto il ruolo dell'inviato, fotografo o giornalista che sia, che ancora oggi vuole capire la storia che vuole raccontare, "sentirne gli odori", le emozioni, di sviscerarla in tutti i suoi aspetti, di scavare in profondità senza fermarsi al superficiale.


Programma
  • Introduzione e presentazione
  • Introduzione al fotogiornalismo ed al reportage fotografico. Come è cambiato negli ultimi anni, vantaggi e svantaggi della globalizzazione dell'informazione
  • Ricerca ed individuazione di una storia, dove e come trovare le notizie, come realizzarla in base alle esigenze del committente
  • Organizzazione logistica e risoluzione delle eventuali problematiche burocratiche
  • Quale attrezzatura portarsi e perché
  • Individuazione degli aspetti, luoghi o storie fondamentali da raccontare
  • Preparazione di un piano di viaggio e come affrontare le eventuali modifiche in corso di svolgimento
  • Regole ed etica professionale
  • Come ci si muove una volta arrivati sul posto, piccoli trucchi del mestiere, come si lavora in situazioni dinamiche, come si supera il filtro della diffidenza delle persone, conquistarsi la loro fiducia ed immergersi totalmente nella storia
  • Fotogiornalismo nelle situazioni difficili, come ci si comporta, norme di sicurezza, quale attrezzatura è utile e quale diventa superflua
  • Il punto di vista di un giornalista inviato speciale. L'esperienza di Ettore Mo
  • Come un giornalista ed un fotografo riescono a convivere, i loro diversi punti di vista, come si aiutano e si confrontano
  • Il fotogiornalismo nell'era del villaggio globale
  • Quando è il momento di non usare la macchina fotografica o smettere di scrivere per rispetto alle persone coinvolte in un evento drammatico o eticamente controverso
  • Coinvolgimento emotivo: quando e perché si sceglie di stare da una parte o dall'altra in una situazione di conflitto
  • Seguire la storia passo dopo passo, guardare il lavoro prodotto e capire che cosa ancora manca per la completa realizzazione della storia stessa
  • Scelta e trasmissione delle fotografie
  • Realizzazione di piccoli video
  • Come fare un editing per una rivista e come, invece, fare un editing personale
  • La postproduzione
  • Introduzione e presentazione
  • Introduzione al fotogiornalismo ed al reportage fotografico. Come è cambiato negli ultimi anni, vantaggi e svantaggi della globalizzazione dell'informazione
  • Ricerca ed individuazione di una storia, dove e come trovare le notizie, come realizzarla in base alle esigenze del committente
  • Organizzazione logistica e risoluzione delle eventuali problematiche burocratiche
  • Quale attrezzatura portarsi e perché
  • Individuazione degli aspetti, luoghi o storie fondamentali da raccontare
  • Preparazione di un piano di viaggio e come affrontare le eventuali modifiche in corso di svolgimento
  • Regole ed etica professionale
  • Come ci si muove una volta arrivati sul posto, piccoli trucchi del mestiere, come si lavora in situazioni dinamiche, come si supera il filtro della diffidenza delle persone, conquistarsi la loro fiducia ed immergersi totalmente nella storia
  • Fotogiornalismo nelle situazioni difficili, come ci si comporta, norme di sicurezza, quale attrezzatura è utile e quale diventa superflua
  • Il punto di vista di un giornalista inviato speciale. L'esperienza di Ettore Mo
  • Come un giornalista ed un fotografo riescono a convivere, i loro diversi punti di vista, come si aiutano e si confrontano
  • Il fotogiornalismo nell'era del villaggio globale
  • Quando è il momento di non usare la macchina fotografica o smettere di scrivere per rispetto alle persone coinvolte in un evento drammatico o eticamente controverso
  • Coinvolgimento emotivo: quando e perché si sceglie di stare da una parte o dall'altra in una situazione di conflitto
  • Seguire la storia passo dopo passo, guardare il lavoro prodotto e capire che cosa ancora manca per la completa realizzazione della storia stessa
  • Scelta e trasmissione delle fotografie
  • Realizzazione di piccoli video
  • Come fare un editing per una rivista e come, invece, fare un editing personale
  • La postproduzione

Milano, 21/22 gennaio 2012, costo: 300 euro
Info e prenotazioni: workshop@parallelozero.com, tel: 02 89281630

0 commenti:

Posta un commento