17 gennaio 2012

Stando alle indiscrezioni che si susseguono in rete anche Olympus presenterà, il prossimo 8 febbraio, la propria fotocamera ispirata allo stile vintage tanto di moda, inserendosi in quel filone stilistico presidiato da Fujifilm con la bellissima X100, la compatta X10 ed ora rinvigorito con la X-Pro1.


La nuova fotocamera dovrebbe chiamarsi Olympus OM-D (marchio, guarda caso, registrato da Olympus lo scorso 3 gennaio), essere dotata di un sensore micro4/3 da 16 megapixel e caratterizzarsi per la presenza di un mirino elettronico centrale al corpo macchina.
Il prezzo dovrebbe, secondo le indiscrezioni raccolte da 43rumors, essere di 1.100$ negli Stati Uniti, e di 1.000€ in Europa; un prezzo allineato a quello della Sony NEX-7 e sensibilmente inferiore al prezzo previsto per la Fujifilm X-Pro1.

Olympus, quindi, sembra continuare ad attingere all'eredita culturale lasciatale da Yoshihisa Maitani che, dopo aver progettato la Olympus PEN (doveva costare meno dello stipendio medio giapponese!), nel 1971 progettò la M-1, presentata sul mercato nel 1972 e prontamente ribattezzata, per problemi di registrazione del nome, Olympus OM-1 ("Olympus Maitani - 1"), capostipite del sistema OM che oggi ha superato i 40 anni di vita.
La filosofia che guidava la progettazione delle macchine fotografiche del sistema OM, di cui la OM-1 fu la capostipite, era che tutti i comandi fossero visibili semplicemente guardando la fotocamera dalla parte superiore. In pratica bastava un colpo d'occhio per verificare tutte le impostazioni, dai tempi di esposizione all'apertura del diaframma, dalla sensibilità della pellicola ed i valori di correzione dell'esposizione al contapose. (fonte: wikipedia)
Altri fattori che contribuirono al successo della OM-1 furono le dimensioni contenute (circa il 30% in meno dei modelli della concorrenza), l'elevata qualità (un pentaprisma ampio, ammortizzatori ad aria per ridurre le vibrazioni indotte dal movimento dello specchio) e l'ampia gamma di accessori (oltre 280) cui attingere per personalizzare il proprio corredo fotografico.

Mercoledì 8 febbraio 2012 sapremo se tutte queste supposizioni sono vere e, in tal caso, se il ricordo di mr. Maitan è stato debitamente onorato.

Nella foto (clicca per ingrandirla) la pubblicità, apparsa su Amateur Photographer magazine, con i primi indizi ufficiali del nome della nuova Olympus (la "O" e la "M" son in grassetto).

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento