31 gennaio 2012

Tra Fuji (che ha presentato nelle scorse settimane la fascinosa Fujifilm X-Pro1) e Olympus (che il prossimo 8 febbraio dovrebbe presentare la sua PEN professionale, forse chiamata Olympus OM-D), quasi in sordina si inserisce la Pentax che domani 2 febbraio presenterà la Pentax K-01, una mirrorless con sensore APS-C anni luce lontana dall'esperimento della Pentax Q (che ha un po' deluso le aspettative di qualche fotografo).

Con la Pentax K-01, Ricoh cambia completamente registro. Ecco le caratteristiche trapelate* fino ad ora:
  • attacco per ottiche Pentax K;
  • compatibilità con la maggior parte delle ottiche Pentax FA;
  • medesimo sensore della Pentax K-5 (16.3 Megapixel);
  • medesimo monitor della Pentax K-5 (3.0 pollici, 921k pixel);
  • registrazione di video in Full HD;
  • ingresso per microfono esterno;
  • tempi di scatto dal 30 a 1/4000 di secondo;
  • autofocus a misurazione del contrasto, "AF 81, Split"**;
  • peso 560g con la batteria;
  • rivestimento del corpo macchina e dell'ottica in materiale gommoso, per una migliore presa;
  • dimensioni: lunghezza 12,1 cm, altezza 7,9 cm, profondità 5,9 cm. Onestamente sono misure un po' strane; giusto per fornire un riferimento, la OLympus PEN E-P3 è larga 12,2 cm, alta 6,9 cm e profonda 3,4 cm; la Fujifilm X-Pro1 è larga 13,9 cm, alta 8,1 cm e profonda 4,2 cm. Il che mi fa pensare che la profondità sia misurata con l'ottica in kit e che il corpo macchina possa avere il mirino centrale come la Pentax K-1000 (della quale riprende anche lo stile della lettera "K"), anche se i disegni che circolano non vanno in questa direzione;
  • ottica in kit: Pentax DA 40mm f/2.8XS, alta un solo centimetro;
  • disponibile in tre colori: bianco e nero; nero e bianco, bianco e giallo (!);
  • con la Pentax K-01 dovrebbero, infine, essere presentate tre nuove lenti.
* Fonte Photorumors
** Non sono riuscito a capire cosa si intenda con "AF 81, Split" (forse il rilevamento della fase?)

0 commenti:

Posta un commento