12 novembre 2011

I pini di Roma. C'è anche un poema di Respighi con questo nome.
E mi è facile capire il perchè del loro fascino: hanno un profilo caratteristico, è come un marchio di fabbrica sull'intera città.

Polaroid dei pini marittimi di Roma
Nexus S + Vignette

Questa foto l'ho scattata uscendo dall'ufficio, quest'altra tornando da un giro di spese. E qui, in coda sulla Salaria, in un mattino di pioggia.
Sempre con uno smartphone. Non c'è da stupirsi: a tutti gli effetti è l'unica macchina fotografica che ho sempre con me.

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento