29 novembre 2011

No, Natale non è ancora arrivato, state tranquilli, ma manca meno di un mese e, se volete fare qualche regalo, è il caso di iniziare a pensarci. Questo soprattutto se volete regalare qualcosa ad un appassionato di fotografia, e voi di fotografia non ne capite un granchè.

Oggi, e nei prossimi giorni, pubblicherò un po' di post dedicati a questo tema, per darvi delle (spero) buone idee regalo. Parlermo di borse (fotografiche, si intende), di libri, di treppiedi e monopiedi, di telecomandi; eviterò il più possibile di fare nome e cognome dei prodotti da comperare, preferisco piuttosto puntare su delle idee-regalo che potrete sviluppare in base al vostro budget.

Oggi iniziamo parlando di filtri fotografici.
I filtri fotografici sono un ottimo regalo per un fotografo, perchè costano (quelli di qualità costano eccome!) e fanno la differenza nelle foto.
Semplificando assai, ma è impossibile evitarlo, sono ricercati soprattutto da chi si dedica alla fotografia paesaggistica o urbana (polarizzatori, neutri, neutri digradanti, UV, c'è solo l'imbarazzo della scelta) o a chi si dedica alla fotografia in bianco e nero con pellicola (filtri rossi e arancioni in particolare). Poichè la seconda tipologia di fotografo è oramai merce molto rara, limitiamoci agli appassionati di paesaggi, naturali o urbani che siano.
In ordine di importanza metterei prima il filtro polarizzatore, poi il neutro, il neutro digradante, da ultimo ultimo ultimo ultimo il filto UV (che serve più a evitare di graffiare il vetro dell'ottiche che ad altro, diciamo che lo inserisco in questo elenco solo perchè, tra tutti, è il meno costoso).

Fotografia di set di lenti addizionali per fotografia macro


Dimenticavo: ci sono anche le lenti addizionali (in fotografia il set della Nikon), di fatto filtri che - permettendo di raggiungere fattori d'ingrandimento più elevati - sono il primo passo per chi vuole dedicarsi alla alla fotografia "macro" (banalizzando, a chi vuole iniziare a fotografare farfalle, insetti, chicchi di riso e stami di fiori!).

Poichè i filtri devono essere avvitati all'ottica (vale a dire all'obiettivo), è indispensabile conoscere il diametro (o marca e modello) dell'obiettivo e chiedere poi aiuto ad un negozio specializzato.

Non è finita qui: domani passiamo al treppiede e al monopiede (e agli altri tipi di supporto per la macchina fotografica).

(segue)

0 commenti:

Posta un commento