6 settembre 2011

Di JPEGmini se ne parla oramai da qualche giorno, e mi sembra una novità da provare.

Prima di dire che cos'è, ti dico cosa promette: fotografie (in formato jpeg) più leggere senza perdere in qualità. E fotografie più leggere significano siti che si caricano più rapidamente e minor consumo di banda e di disco.
E' evidente che un consumo minore di banda e di disco si traduce automaticamente in minori costi di gestione di un sito, e vantaggi in termini di tempo di caricamento della pagina. Questo, per inciso, è un fattore sul quale Google sta lavorando, e pare influenzi già i suoi algoritmi di ricerca.

Detto questo, ora ti dico cos'è: JPEGmini è una tecnologica, e non un nuovo formato fotografico, che ottimizza i parametri di compressione di un immagine, sfruttando un modello che "imita" le capacità percettive della vista umana. In altre parole, toglie tutte e solo quelle informazioni che l'occhio umano non sarebbe comunque in grado di percepire.

Il fattore di compressione (ovvero, il risparmio di spazio in byte) dipende molto dalla qualità dell'immagine caricata: maggiore è la qualità dell'immagine, maggiore è la possibilità di ottenere fotografie più leggere.

OK, ma come si usa? Per usare JPEGmini è sufficiente collegarsi al sito ufficiale e caricare le immagini (già in formato jpeg); se si vogliono caricare più immagini è necessario registrarsi (gratuitamente) al servizio.

Splendido! Ma, ... funziona?
Vediamo.
Provo a JPEGminizzare un po' di fotografie, di quelle che posterei normalmente on-line.


Test n. 1 - Panorama
Carico per prima quest'immagine. Sono 800x550 pixel, già compressa in jpeg alla massima qualità per un peso finale di 447 kb.


E... oops, spiacevole inconveniente: c'è un problema nell'elaborazione della foto.



Test n. 2 - Ritratto
Questa volta provo con un ritratto: 800x550 pixel, 356 kb.


E questo è il risultato:
File jpeg ridotto con JPEGmini

Mmm, apparentemente non è successo nulla, la foto mi sembra la stessa.
Ma siamo sicuri? Se provo a ingrandire l'immagine (clicca sulle due foto) il risultato è molto buono, ma nel watermark qualche perdita di dettaglio c'è, e si vede.
Però il peso della fotografia è passato da 356 kb a 87 kb. Una riduzione del 76% rispetto al peso iniziale!
WOW! Tutto sommato un ottimo risultato rispetto ai dettagli persi.


Test n. 3 - Folla e altri
Provo a caricare questa immagine, ma anche questa volta ottengo un messaggio di errore. Peccato. :(

Non voglio ancora darmi per vinto, perchè il risultato ottenuto mi ha fatto ben sperare.
Provo ancora con questa, questa e questa. Tre errori, uno dietro l'altro! Ho anche provato ad usare Explorer al posto di Chrome, ma il risultato non cambia.

Ultimo tentativo, la fotografia di un campo di papaveri.
Errore.
Desisto.

E' giunto il momento di trarre le conclusioni.
Quando funziona, il sistema garantisce un'ottima riduzione delle dimensioni del file, a fronte di una modesta perdita di qualità dell'immagine.
Purtroppo, però, nel mio caso ha funzionato in un solo caso su 7. Troppo poco.


Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento