18 luglio 2011

"Se la foto non è buona, vuol dire che non eri abbastanza vicino."

Questa frase, attribuita al maestro della fotografia di guerra Robert Capa, vale evidentemente anche quando si devono fotografare animali selvatici. Con i quali, spesso, è quanto meno opportuno adottare qualche precauzione per tornare a casa, oltre che con delle belle fotografie, anche tutti interi.

Questo è quanto deve avere pensato anche la coppia dei fratelli Burrad-Lucas, e guardate cosa si sono inventati per fotografare i draghi di Komodo e i "big five" della savana africana.

0 commenti:

Posta un commento