16 giugno 2011

Google ha da poco rilasciato una funzione per ricercare, sul web, immagini simili (o uguali) all'immagine caricata. Ottima, se funziona, per andare a vedere che fine fanno le foto che pubblichiamo on-line.

Un servizio simile, ma non uguale, è offerto da TinEye (ancora una volta, grazie Olsen per il suggerimento!): TinEye, infatti, cerca copie della fotografia caricata, mentre Google Immagini, oltre a cercare on-line l'immagine caricata, indica anche immagini simili.

A me interessa capire quale, tra i due, è migliore per dare la "caccia" alle proprie fotografie.
Se devo scommettere, prima di iniziare, punto su Google Immagini: la potenza di Google è nota, e mi sento abbastanza sicuro.

Primo test: ricerca di questa immagine, che ho caricato on-line con nomi del file diversi. E' la scansione di una pellicola, quindi il file non porta con sè alcun dato particolare.


TinEye trova l'immagine sul mio account flickr, su di un sito che l'ha utilizzata (chiedendomi l'autorizzazione), ma non la trova sui miei due blog. Strano. Google Immagini trova l'immagine su Picasa, sui miei due blog, ma non la trova nè sul sito terzo, nè sul mio account flickr.

Secondo test: anche in questo caso l'immagine è stata ottenuta dalla scansione di una pellicola.

Fotografia di bicchiere di aperitivo san bitter con oliva
TinEye, anche questa volta, trova l'immagine su Flickr, ma non sul mio blog o su Picasa; Google Immagini la trova sul blog, ma non su Flickr o su Picasa.

Terzo test: immagine digitale, con tutti i dati che questa si può portare appresso (ma, in questo caso, mancano le informazioni sul copyright)

Fotografia di fiore di rosa (tramonto estivo di barni) in bianco e nero

TinEye non restituisce alcun risultato; Google Immagini la trova sul blog, ma non su Picasa.

Conclusioni
E' giunto il momento di tirare le somme. Quale è il migliore tra TinEye e Google Immagini per ricercare le proprie immagini su internet? Direi che il risultato è una sostanziale parità. TinEye ha iniziato a scansire il web partendo da Flicke, uno dei più grandi contenitori di fotografie on-line; Google ha privilegiato il proprio cortile di casa (blogger e picasa). Il web è immenso, e i due ne hanno ancora parecchia di strada da fare. I risultati, però, sono molto buoni


Giovanni B.

PS: c'è un'altra conclusione. Nessuno usa abusivamente le mie foto on-line. Dovrei esserne contento. Poi ci penso un po', e il mio orgoglio di fotoamatore ne risente!

6 commenti:

  1. PS: però questa Google Immagini l'ha trovata su due siti "terzi", TinEye no. :(

    RispondiElimina
  2. Altro aggiornamento. Ho caricato una fotografia a colori, e Google Immagini ha trovato anche la medesima fotografia convertita in bianco e nero. Forte!

    RispondiElimina
  3. Piccola nota, Google usa un crawler per cercare le immagini che segue i vari link mentre TinEye, da quanto ho capito, indicizza i siti web più famosi (es. Flickr). I siti da scansionare, infatti, possono essere proposti qui http://www.tineye.com/content_partners in modo da agevolare la ricerca :)

    RispondiElimina
  4. Grazie per la segnalazione. Adesso provo a segnalare il mio :)

    RispondiElimina
  5. Mmm.. purtroppo accetta solo immagini da "stock and editorial photography collection; art and illustration collection; product image index or catalog; archival or historical image collection", purchè vi sia più di un milione di immagini a disposizione. Non è il mio caso!

    RispondiElimina
  6. Bhé, impegnati a raggiungere il milione! :P

    RispondiElimina