9 giugno 2011

schermata di blueMarine
blueMarine si presenta come la possibile alternativa gratuita, ed open source, a Adobe Lightroom o Apple Aperture, programmi per la gestione del work-flow fotografico ben più famosi.

Il progetto (secondo le informazioni disponibili sul sito) è ancora in fase pre-pre-pre-beta, ma Olsen (grazie per la segnalazione!) mi dice che lui lo usa e quindi proverò a scaricarlo per vedere come si comporta. On-line non ho trovato notizie recenti (l'ultima è questa intervista del 2008 al suo sviluppatore, Fabrizio Giudici), quindi viene da domandarsi se lo sviluppo sia proseguito in questi anni, oppure il progetto si sia fermato (il fatto che non riesca a caricare il sito della società che lo sta sviluppando lascia poche speranze). L'unica possibilità, mi par di capire, è scaricarlo e provare ad usarlo. Poi vi farò sapere.

2 commenti:

  1. Anche io aspetto gli sviluppi, ha ancora dei problemi, ma se si vuole un'alternativa non ci sono molte altre soluzioni sul mercato.

    Se usi Linux (io uso moltissimo anche Kubuntu) Ti segnalo anche Digicam ( http://www.digikam.org/ ) e su Windows, per la conversione dei RAW RawTherapee ( http://rawtherapee.com/ )

    Volendo possiamo scrivere un post sulle svariate alternative ai software commerciali eheh

    RispondiElimina
  2. Quella di scrivere un post sulle alternative ai software commerciali non è affatto una brutta idea. Io, però, uso solo Picasa, GIMP (poco), Microsoft ICE (per le foto panoramiche). Ho provat Picturenaut per la fotografia HDR, ma i risultati non mi hanno entusiasmato.

    RispondiElimina