2 aprile 2011

Come anticipato diversi mesi fa, ho finalmente scaricato GIMP, il software gratuito per l'elaborazione delle fotografie e delle immagini.

Banner di GIMP

Fino all'ultimo mi ha bloccato il timore di dover scaricare e installare file sorgenti e altre diavolerie: nulla di più sbagliato. Si scarica il file di installazione (è un bel po' pesante), e poi lo si esegue. Tutto qui. Il programma si carica senza alcun problema.

Adesso si tratta di utilizzarlo; l'interfaccia ricorda quella di Photoshop, ma al primo utilizzo ci sono alcune differenze sostanziali (ad esempio nell'uso dei livelli). Nelle prossime settimane lo proverò a fondo (unicamente, però, per le funzioni di post produzione di una fotografia: contrasto, curve, livelli, luminosita, timbro clone unicamente per eliminare eventuali segni di polvere o graffi da scansione etc) e poi vi faccio sapere.

1 commenti:

  1. Ciao Giovanni, anche io l'ho scaricato ma devo ancora giocarci un po' per prendere la giusta confidenza.
    Attendo tuo parere.
    Buona giornata
    B.

    RispondiElimina