5 dicembre 2010

Meno di 20 giorni a Natale: è quindi ora di iniziare a pensare ai regali per gli amici. Se tra questi ne avete qualcuno appassionato di fotografia, ecco qualche consiglio.
(di Giovanni B.)

Iniziamo da:

"A" come accessori
  • Manfrotto si è messo in testa di regalare i suoi treppiedi. Beh, non li regala davvero, ma l'offerta è piuttosto interessante; qui trovate tutti i dettagli, la spesa oscilla tra i 100 ed i 130 euro;
  • Li metto ta gli accessori, anche se gli esposimetri meriterebbero una categoria a parte. Regalando un esposimetro ad un fotoamatore farete un figurone (anche se poi non sarà mai utilizzato, o quasi). I prezzi partono dai 100 euro circa e salgono, salgono salgono.
"C" come fotocamera compatta
  • Una fotocamera compatta è meno impegnativa di una reflex, ma se scelta con cura può dare grandi soddisfazioni. Al top svetta la Canon G12, che offre agli appassionati la versatilità delle regolazioni manuali. Un altro nome? Panasonic Lumix DMC-LX5. Il prezzo, per entrambe, è attorno ai 500 euro. E, se i video non sono una vostra priorità, un'ottima alternativa è rappresentata dalla "vecchia" (si fa per dire) Canon G11.
"L" come libri
  • Per gli appassionati di fotografia naturalistica, sarò magari poco originale ma "Le Grandi Migrazioni" (di Kostyal K. M., editore White Star, collana I grandi libri di National Geographic) mi sembra irrinunciabile. Costa 40 euro;
  • Per i fotogiornalisti, e gli appassionati di fotogiornalismo, c'è il libro di Ferdinando Scianna "Etica e fotogiornalismo". Edito da Electa (collana Pesci Rossi), costa 19 euro;
  • Per gli amanti della fotografia di paesaggio, immancabile il catalogo della mostra "Luigi Ghirri, Mario Giacomelli - Paesaggi" (Silvana editoriale, euro 20).
"S" come stampe
  • Ad un amico/a appassionato di fotogiornalismo potete regalare una stampa del fotoreporter sudafricano Joao Silva. Le trovate su questo sito a prezzi che variano, a seconda della dimensione di stampa, dai 99 ai 1.000 dollari circa; in questo modo, inoltre, fornirete un aiuto concreto a questo fotoreporter che, lo scorso ottobre, ha perso entrambe le gambe in un attentato in Afghanistan. (PS: prima di acquistare una stampa da esporre nel soggiorno di casa, vi invito a leggere "Fotoreportage di guerra", e gli altri articoli lì indicati).
"T" come T-shirt
  • Ad esempio le T-shirt della Photographers' skin, come suggerito da un per nulla disinteressato R. Barthes :), per ricordare a tutti quelli che incrociamo per strada la nostra passione ossessivo/compulsiva per la fotografia. Spesa sostenibile: 30€.
"V" come workshop (vabbe', c'è una "doppia v") e viaggio
  • Se conoscete le sue preferenze, potete osare regalare un workshop o un corso di fotografia. E se proprio siete in vena di follie, perchè non pensate ad abbinare un viaggio in Africa e un corso di fotografia? Se l'idea vi stuzzica, date un'occhiate alle proposte di Africa Wild Truck. Un regalo di questo tipo viene a costare circa 2.000 euro (a seconda dell'itinerario) ma... beh, date un'occhiata al sito, agli itinerari ed ai fotografi che sono invitati a partecipare e poi mi fate sapere.

Leggi anche: Cosa regalare ad un appassionato di fotografia: libri di fotografia

1 commenti:

  1. quanto è bello questo post!:) leggo solo ora!!
    Renata

    RispondiElimina