11 giugno 2010

Ammetto che ci sono foto delle quali, probabilmente per la mia proverbiale ignoranza, non riesco a comprendere il valore.
Eccone alcune, a caso:

© Pia Elizondo

© Andreas Gursky, "Ratingen", valore stimato 9.000 euro

© Alexey Titarenko

© Polixeni Papapetrou, "The Harvesters"

© Axel Hütte, "Bussaco", Valore stimato 12.000 euro

4 commenti:

  1. La seconda foto non la capisco proprio e quando leggo il valore stimato di 9.000 euro, faccio ancora piú fatica a capirla.

    RispondiElimina
  2. Infatti, non comprendo nè secondo quale giudizio sia considerata un'opera d'arte, nè il valore monetario che le viene, di conseguenza, assegnato.
    Boh

    RispondiElimina
  3. ..La seconda è un Gursky, e un Gursky è la foto più cara mai venduta...
    E' un po' come beccare la ciofeca di Van Gogh: è pur sempre un Van Gogh!
    Il mercato dell'arte che si interessa di fotografia rovina la prospettiva allo stesso tempo romantica e contenutistica che chi ama davvero il mezzo dovrebbe mantenere.
    E' solo una deriva, ma l'arte contemporanea è questo.

    RispondiElimina
  4. Più cara anche della foto di Avedon "battuta" la settimana scorsa?

    Comunque sì, questa è (una parte de) l'arte contemporanea, e io non la capisco :(

    Ciao
    Giovanni

    RispondiElimina