30 aprile 2010

Finalmente posso provare, grazie ad un invidiato amico che se l'è comperata, la Canon EOS 550D.
La EOS 550D è uscita qualche mesetto fa, quindi non mi interessa approfondire ergonomia o caratteristiche tecniche della macchina fotografica: on-line ci sono già diverse prove che ne parlano.

A me interessa capire, visto che la Canon sta mantenendo in offerta contemporaneamente la EOS 450D, la 500D e la nuova entrata 550D, se vale veramente la pena acquistare la 550D rispetto alla 500D.

Banner della Canon EOS 550D

Il primo elemento da considerare, infatti, è il prezzo: on-line ho trovato la EOS 550D, solo corpo, a 750 euro e la 500D (sempre solo corpo) a 640 euro (e, giusto per segnalarlo, la EOS 450D si può acquistare a 549 euro). La differenza di prezzo tra la 550D e la 500D è di 110 euro; non tanti onestamente, ma vediamo se li vale.

Passiamo alle caratteristiche tecniche. Come detto, non mi interessa entrare nel dettaglio, ma focalizzarmi sulle differenza tra le due macchine.
Processore (il DIGIC 4), sistema di messa a fuoco e otturatore sono più o meno i medesimi; il monitor della 550D è migliorato rispetto al passato, ma non in misura tale da indurmi, solo per questo, a spendere di più; differenze rilevanti si hanno, invece, nel sistema di misurazione dell'esposizione (che passa da 35 a 63 zone di valutazione), nella modalità video, migliorata, nella costruzione del sensore e nella risoluzione massima.


Tralasciamo la modalità video: nei forum ho letto un gran bene dei video girati dalla 550D ma, non essendo io un video-amatore, mi limito in questo campo a riportare i commenti altrui. Da quello che capisco, comunque, se la possibilità di girare video in formato full HD è per te importante, i 110 euro di differenza tra la 550D e la 500D sono ben spesi.

Torniamo agli aspetti che più prettamente interessano il fotografo.
La 550D ha una risoluzione di 18 megapixel, 3 in più della 500D; nell'utilizzo pratico, tuttavia, la differenza non è poi così marcata e, in buona sostanza, non spenderei 110 euro in più per avere un guadagno di 3 megapixel di risoluzione.

Cosa resta? Il sistema di misurazione dell'esposizione ed il nuovo sensore. Sensore che è tremendamente simile a quello della EOS 7D, anche se Canon si ostina a sottolineare che, appunto, è "simile", ma "non è lo stesso della 7D".

E, per valutare questi due aspetti non resta che scattare qualche fotografia (ti prometto che pubblicherò qualche scatto non appena avrò la possibilità di convertire i file raw), per vedere come si comporta la Canon EOS 550D sul campo.
La differenza principale tra le due macchine l'ho riscontrata nella gestione del rumore digitale alle alte sensibilità, dove il nuovo modello ha portato dei benefici; le fotografie a 1600 ISO della 550D sono più pulite e dettagliate di quelle della 500D. Oltre questa sensibilità (3200, 6400 e 12800 iso), onestamente, siamo in entrambi i casi nel campo dell'utilizzo di emergenza.
Per il resto, nell'utilizzo ordinario non ho trovato grandi differenza mentre, in condizioni di luce difficili, il nuovo sistema di misurazione si fa (un po') sentire (anche se non so quanto merito attribuire alla componente hardware del sistema di misurazione stesso e quanto alle migliorie apportate alla componente software).

E quindi, torniamo alla nostra domanda iniziale: vale la pena spendere 110 euro in più e portarsi a casa la Canon EOS 550D al posto della 500D?
Dipende dalle tue priorità.
La 500D è, a mio parere, ancora un'ottima scelta nella maggior parte dei casi, soprattutto se non sei interessato a girare video e se scattati a 1600 iso una volta nella vita.
Se, invece, la possibilità di girare video è per te un'opportunità interessante, se per diversi motivi puoi avere bisogno di scattare frequentemente a sensibilità superiori ai 400 ISO, o se ti trovi spesso a fotografare in condizioni di luce "critica" (controluce o scene molto contrastate), allora la 550D diventa un mostriciattolo veramente intrigante.

Ciao
Giovanni B.


PS: cerchiamo di non dimenticare, tuttavia, che la vera differenza continua a farla il fotografo, con le sue idee e la conoscenza degli strumenti che ha a disposizione.

8 commenti:

  1. commento perfetto! mi hai tolto il dubbio

    RispondiElimina
  2. concordo!! bell'articolo..

    RispondiElimina
  3. Si, grazie, sei stato utilissimo anche per me nella scelta! L'unico mio dubbio è di prendere un'offerta che è uscita proprio oggi dell'euronics. Considera che per me è la prima reflex (anche se sono un appassionato di foto da sempre) e credo che la miglior scelta dovrebbe ricadere sulla 500d. L'offerta credo sia ottima ed è di 499€ con un 15-55. L'unico dubbio a questo punto riguarda il fatto che l'obiettivo non è stabilizzato. Almeno penso sia l'unica pecca. Che ne pensate?
    Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
  4. 15-55 o 18-55? Comunque sia, la stabilizzazione è utile, ed efficace (al di la delle mie aspettative, lo ammetto) ma per anni abbiamo tutti fotografato senza stabilizzatore. Insomma, a mio parere non è un grande handicap. Inizia a goderti la tua 500D con l'ottica che trovi in kit, fotografa fotografa fotografa e poi valuta. Buon divertimento!

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il linguaggio semplice e l'indagine sulle differenze sostanziali.
    Guarda caso mi ritrovo proprio tra i prebili acquirenti della 500 anche in virtù dei vostri chiarimenti.
    Grazie e cordiali saluti.

    RispondiElimina
  6. Grazie. E buon divertimento con la tua nuova EOS 550D.

    RispondiElimina
  7. DEVO FARE DELLE FOTO BELLISSIME CON SCATTI VELOCI A RIPETIZIONE QUALE MI CONSIGLIATE LA 500D O LA 550D GRAZIE ANTICIPATAMENTE

    RispondiElimina
  8. La differenza è veramente minima (3,7 fps per la 550D contro i 3,4 della 500D). Quindi, da questo punto di vista, puoi scegliere quella che vuoi. Il vero problema è che le "foto bellissime" non dipendono dalla macchina fotografica. Il mio consiglio? La 500D, e con i soldi risparmiati comperare un libro di un fotografo cui rubare spunti e ispirazioni. Buon divertimento!

    RispondiElimina