14 marzo 2010

Qual è l'ottica migliore iniziare a "dedicarsi seriamente" alla fotografia?

Il primo passo, di solito, è l'acquisto di una macchina fotografica (reflex o mirrorless), scelta dopo aver consultato tutti i forum e i siti trovati su internet. Se vuoi, qui trovi qualche mia considerazione su come scegliere la prima macchina fotografica.

Panasonic G6 con lo zoom 12-35mm f/2.8
La Panasonic G6 con uno zoom 12-35mm f/2.8. Non proprio il kit base!
Il passo successivo, sempre "di solito", è la scelta dell'ottica: più o meno tutti i gruppi di discussione su internet scrivono che le ottiche "in kit" alla macchina fotografica fanno schifo, che non hanno contrasto e nitidezza e altre amenità varie, e pertanto vanno assolutamente cambiate.

A mio parere, invece, per iniziare a fotografare le ottiche "in kit" vanno benissimo, e questo per una serie di motivi:
  • chi passa ad una fotocamera a ottiche intercambiabili, di solito, arriva da una compatta, ed è pertanto abituato (spesso senza neppure saperlo) a disporre di ottiche a focale variabile (i cosiddetti "zoom"), come sono tutte le ottiche "in kit";
  • in questa nuova fase è più opportuno concentrarsi ed apprendere le molte nuove opportunità fornite dalla reflex/mirrorless (e mi riferisco sostanzialmente alla possibilità di giocare con i tempi e il diaframma) piuttosto che introdurre un ulteriore elemento di variabilità in relazione alla scelta della focale;
  • è più importante concentrarsi sulla composizione della fotografia, ovvero la disposizione degli elementi all'interno dell'area fotografata, piuttosto che spendere le proprie energie a discutere delle caratteristiche di questa o di quella ottica;
  • l'obiettivo fornito "in kit" si adatta mediamente bene a disparate situazioni di ripresa, dal panorama al ritratto, alla fotografia ravvicinata (ma generalmente non macro) agli oggetti o animali "distanti". Potremo specializzare il parco ottiche una volta capite le nostre preferenze(a fare il contrario si corre il rischio di buttare un sacco di quattrini);
  • i soldi è meglio spenderli in libri di fotografia, per imparare dai fotografi professionisti, piuttosto che in ottiche che difficilmente si sarebbe in grado di sfruttare a fondo.

E poi?

A mio parere, una volta sperimentate le diverse opportunità offerte dalla digitale con il suo "zoom" in kit, il primo acquisto "serio" deve ancora essere l'ottica standard, il vecchio 50 mm.

Perchè? Perchè è un'ottica fissa relativamente poco costosa (a parità di luminosità), obbliga a interagire (avvicinandosi e spostandosi) con il soggetto da fotografare, permette di godere dei benefici e delle opportunità di una grande apertura del diaframma e, generalmente, è piuttosto definita.

A questo proposito, è necessario ricordare che la focale "normale" sulla maggior parte delle fotocamere digitali è il 30mm che, coeteris paribus, costa un po' di più del 50mm. Ma, ai nostri fini, 30 o 55 mm in questo momento non fa differenza (quindi: prendete il più economico).

E poi?
E poi, il nostro appassionato fotografo ne saprà oramai abbastanza per orientare i propri acquisti senza bisogno di ulteriori consigli!

Ciao
Giovanni B.

0 commenti:

Posta un commento