23 ottobre 2008

Macchina fotografica Holga 120 CFN, sala di attesa vuota con divani sui latiMi sono imbattuto in spazi vuoti e li ho voluti fotografare. Hanno qualcosa di onirico e qualcosa di incompiuto: manca l'uomo, evocato solo dall'arredo, da un'insegna o da un posacenere. Nell'iconografia classica (soprattutto cinematografica, shining tra tutti) sono gli spazi della pazzia e dell'incubo, e sicuramente questa è la prima sensazione che ho provato, ma poi ho scelto di interpretarli come spazi neutri, dove la nostra mente può proiettare i suoi teatrini. Macchina fotografica Holga 120 CFN.

2 commenti:

  1. now that's mininmilist decorating, you don't live there do you? nice shot tho.. love the lighting!

    RispondiElimina